Logo RAS
ARCHIVIO STORICO VIRTUALE DELLA REGIONE SARDEGNA

torna indietro

Centro Operativo Regionale, 1982-2012

denominazioni: Centro operativo regionale per il coordinamento degli interventi operativi antincendio, denominazione ufficiale, 1982 - 2012 C.O.R., denominazione in forma di sigla, 1984? - 2012
note storico descrittive Il Centro operativo regionale per il coordinamento degli interventi operativi antincendio (C.O.R.), fino alla formale costituzione della attuale Sala operativa unificata permanente ( S.O.U.P.), avvenuta nel 2012, ha assolto integralmente le funzioni della S.O.U.P. previste nella legge 353 del 2000, a partire dal 1982.
Inizialmente la sala operativa del C.O.R. viene allestita in uno dei locali dell'Ispettorato forestale regionale, con attrezzature di emergenza, in attesa del completamento di nuovi locali più adeguati a tale destinazione.
Quando le competenze in merito al coordinamento operativo dell'antincendio passano al Corpo forestale e di vigilanza ambientale in seguito alla sua istituzione con legge regionale 26/1985, il Centro operativo regionale si insedia presso la Direzione generale del Corpo forestale e di vigilanza ambientale - Servizio coordinamento e controllo degli interventi e dell'antincendio; e sovrintende agli interventi operativi antincendio con disposizioni di indirizzo e coordinamento per le strutture periferiche: Centri operativi provinciali (C.O.P.) con sede presso gli Ispettorati ripartimentali e i Centri operativi di comparto (C.O.C.) coincidenti con le Stazioni forestali; inoltre cura i rapporti con le altre amministrazioni. Al di fuori del periodo in cui vigeva lo stato di rischio d'incendio (1 giugno - 15 ottobre), le funzioni del C.O.R. vengono assolte dalla Sala operativa regionale del Corpo forestale facente capo alla Direzione generale - Servizio coordinamento e controllo degli interventi e dell'antincendio a cui erano specificatamente demandati i seguenti compiti: pianificazione, previsione e coordinamento in materia di antincendio boschivo e nelle campagne, acquisizione di beni e servizi destinati all'attività antincendio, e infine gestione di impianti di comunicazione e rilevamento.
Rapporti con il territorio e le istituzioni: Assessorato della difesa dell'ambiente amministrazione di appartenenza dal 1982 al 2012 Direzione generale del corpo forestale e di vigilanza ambientale struttura immediata di appartenenza dal 1985 al 2012 Ispettorato regionale delle foreste per la Sardegna struttura immediata di appartenenza dal 1982 al 1985 contesto istituzionale (Regione autonoma della Sardegna)
Relazioni: entità relazionata: Servizio regionale antincendio
tipo di relazione: predecessore
dal 1982