Logo RAS
ARCHIVIO STORICO VIRTUALE DELLA REGIONE SARDEGNA

torna indietro

Direzione generale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale

livello di descrizione:complesso di fondi
consistenza 808,553 metri lineari - 6491 faldoni - 134 registri - 33 cartelle - 5 volumi - 5 pezzi - 4 rubriche - 1 scatola
descrizione La Direzione generale conserva oltre alla documentazione dell'archivio di deposito anche quella storica. Si tratta di fondi pertinenti alle materie di competenza dell'Assessorato del lavoro, che ne hanno delineato fin dalla nascita la fisionomia. Il ramo dell'amministrazione regionale sarda che dal '49 ad oggi ha nella titolatura il termine "lavoro" inizialmente ripeteva, a livello locale, le strutture e le analoghe competenze del Ministero omonimo.
I fondi si snodano in due direzioni: il settore della “formazione professionale”, una volta "addestramento professionale"; quello del "sociale".
Tra le carte della formazione, grande spazio occupano quelle dei tre grossi enti parastatali che, agli inizi degli anni '70 del Novecento per le regioni di diritto comune e a metà degli stessi per la Regione Sardegna, a statuto speciale, furono liquidati dallo Stato, che sancì legislativamente il passaggio di competenze col decreto del presidente della repubblica 480/1975. Secondo le disposizioni normative che regolano la conservazione archivistica, i documenti degli enti ENALC, INIASA, INAPLI* si sarebbero dovuti versare all'archivio di stato competente per territorio. La Regione Sardegna, conservandoli nel proprio archivio, registra una situazione anomala, che peraltro condivide con altre Regioni.
Il naturale proseguimento dei corsi formativi secondo gli indirizzi degli enti storici fu attuato dai centri regionali di formazione professionale: i CRFP di via Palomba, via Salvemini, via XXVIII febbraio lo comprovano. I centri regionali, oramai in via di esautorazione, o già chiusi come in questo caso, hanno lasciato sempre di più il posto agli enti di formazione privati.
Il mezzo chilometro di documentazione prodotta dagli uffici del Fondo sociale, infine, testimonia due anime dell'impegno politico dei governanti regionali: la prima diretta a fronteggiare, seppure temporaneamente, la disoccupazione; l'altra a sostenere in vario modo i lavoratori che cercarono fortuna fuori dall'Isola.

*Ente Nazionale Addestramento Lavoratori del Commercio, Istituto Nazionale per l'Istruzione e l'Addestramento nel Settore Artigiano, Istituto Nazionale per l'Addestramento e il Perfezionamento dei Lavoratori dell'Industria.